lunedì 24 agosto 2009

Non ti abbandono più

«Tolleranza zero contro chi compie atti di crudeltà sugli animali e sui cani in particolare». Tuona decisa il sottosegretario al Welfare Francesca Martini, orgogliosa di usare il pugno di ferro verso tutti quei padroni “distratti” che “dimenticano” i propri animali su aerei, autobus di linea, treni e navi comprese quelle da crociera. E promette tempi duri per chi non rispetta le regole.

«Ho lavorato sull’informazione cogliendo tutte le occasioni per chiarire che chiunque abbandoni animali domestici, o che abbia acquisito abitudini della cattività, è punito con l’arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro», dice il sottosegretatio.

«Pena analoga per chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, che producono gravi sofferenze - aggiunge -. A ricordarlo interverrà ogni anno anche la (prima) campagna (da parte del Ministero della Salute) contro l’abbandono di Oliviero Toscani: sarà un tormentone che come un format tornerà identico, nella stagione del solleone. Non ci saranno sconti per nessuno. Ho pensato anche ai bambini: ne ho già parlato con il ministro Gelmini. Nell’ambito dell’autonomia scolastica, sin dalla scuola d’infanzia ci saranno dei mattineé organizzati a moduli, per insegnare educazione al rapporto uomo-animale»
Leggi articolo completo

Nessun commento:

Posta un commento